Home working, come organizzarsi?

https://youtu.be/sUjbWRaVgNc

Organizzazione fisica e mentale sono basilari per tutti, ma in particolar modo se si lavora a casa!

Quando si sceglie di avere l’ufficio in casa è inevitabile che la vita privata vada a sovrapporsi facilmente con la vita lavorativa e viceversa. Sarà dunque ancora più importante seguire delle preziose regole che ci aiutino a trovare il giusto equilibrio tra vita privata e lavoro, che allontanino lo stress vivendo più sereni.
Siamo costretti a costruirci una sorta di “percorso” fatto di buone abitudini, flessibilità, strumenti e strategie per raggiungere una qualità di vita ottimale.
Inoltre oggi la crescita dello smart working sta costringendo molti ad affrontare questa nuova realtà al passo con i tempi.
Troppa libertà non aiuta a tenere la giusta rotta, se dobbiamo affrontare una traversata in mare, non ci verrebbe mai in mente di partire senza essersi ben equipaggiati… in egual maniera lavorare a casa ci “costringe” ad equipaggiarci al meglio, per mantenere la giusta rotta, raggiungere la meta nella data prefissata, saper godere delle giuste pause ma essere anche in grado di affrontare la burrasca imprevista!
Il primo step: creare un sano equilibrio tra spazio e tempo.

Create una postazione dove si lavora, non ha importanza che sia piccola, ma deve essere dedicata!

Com’è il tuo spazio lavoro?

La consapevolezza innanzitutto, la prima domanda da porsi… posso migliorare il mio spazio lavoro?
Dedica del tempo a questa analisi, scrivi, tutto ciò che vorresti cambiare o che non ti soddisfa o semplicemente non funziona come dovrebbe.
Dedicare un’angolo della casa all’attività lavorativa è basilare, non basta utilizzare il tavolo da pranzo o della cucina, solo perchè il laptop è lo strumento chiave per essere operativi. È importante dar vita ad un’area della casa che ci ricordi che stiamo passando alla fase lavorativa a tutti gli effetti. Gli spazi ridotti non devono neanche intimorirci perché si possono creare delle bellissime postazioni lavoro anche in case molto piccole raggiungendo la funzionalità desiderata e si possono ottimizzare gli spazi più impensati.

Lo spazio lavoro è sacro, comunicalo…

A chiunque condivida la casa con te, e specialmente se si hanno bambini è importante renderli partecipi, fategli capire il valore dello spazio che avete
dedicato al lavoro, aiutateli a capire che anche se si lavora da casa si LAVORA e che quando vi vedranno seduti a quella data sedia non si deve disturbare.
Attenzione sto lavorando
Per fare si che tu non venga disturbato metti un cartello sulla porta o un semaforo verde o rosso, Anche questo può essere realizzato con i tuoi figli, li aiuterà a comprendere bene gli orari di lavoro.
Far uso di buon i strumenti: calendario e liste per poter pianificare.
L’utilizzo di calendari e agende aiuta a dare una struttura temporale e cercare di programmare eventi ed impegni futuri, è un guida fondamentale.

Io preferisco di gran lunga il calendario digitale, che permette di gestire calendari diversi tra loro, ad esempio quello di famiglia o quello di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.